Quando il Giappone sceglie l’artigianalità fiorentina

Una scelta di business in controtendenza, quella di Kuipo Co. Ltd, azienda del continente asiatico che elegge lo stivale a mercato d’elezione: il gruppo giapponese ha infatti inaugurato lo scorso 5 aprile il primo flagship store a insegna Genten Firenze, scegliendo così per l’approdo italiano del suo marchio la città toscana che per tradizione, cultura e sapienza manifatturiera dei suoi artigiani continua ad affascinare e sorprendere

Oriente e Occidente si incontrano per lasciare una memorabile impronta nel panorama del fashion internazionale: il gruppo giapponese Kuipo Co. Ltd che opera nella produzione e vendita di borse e abbigliamento del marchio Genten ed è inoltre licenziatario di marchi di borse, piccola pelletteria e abbigliamento come Anna Sui, Rebecca Taylor, Eley Kishimoto, Daks, Clathas, Double Standard Clothing, Black by Moussy, Style81, Saint Joie e Rogica, ha scelto Firenze per aprire la prima boutique sul suolo italiano a insegna Genten Firenze. E lo ha fatto in grande stile, scegliendo una location densa di storia come Palazzo dei Cerchi, costruito nel XVI secolo, noto per la sua architettura rinascimentale e situato nel cuore della città presso Piazza della Signoria, e inaugurandolo lo scorso 5 aprile alla presenza del presidente dell’azienda Kunihisa Okada (foto al centro), dell’ambasciatore giapponese in Italia Kohno e del sindaco di Firenze Matteo Renzi. Qui, al primo dei due piani sui quali si sviluppa lo store, il cui interior design è stato curato dell’architetto Yukio Ishiyama e le installazioni di luci dalla famosa light designer Eriko Horiki, gli ospiti presenti hanno potuto vivere una giornata all’insegna dell’incontro tra la cultura orientale e quella occidentale: oltre ad ammirare la capsule collection realizzata per l’occasione e solo qui in vendita Genten Cerchi, che vanta su ogni creazione lo stemma rivisitato dello storico palazzo ospitante, hanno potuto partecipare alla Cerimonia del Tè, rito tipico della cultura giapponese per raggiungere lo stato di tranquillità trovando un equilibrio sia mentale che fisico, olltre a poter ammirare trenta pezzi originali di borse appartenenti al periodo Edo, il rinascimento giapponese, che saranno in mostra per un mese presso la boutique. Una produzione, quella delle borse e della valigeria di Genten Firenze, che porta alta la bandiera dell’artigianalità fiorentina: è infatti affidata alla conceria Carlo Badalassi, a Santa Croce sull’Arno, specializzata da oltre quarant’anni nella produzione di pellame conciato al vegetale. Vengono così alla luce prodotti con ricercate rifinizioni manuali di carattere esclusivo e alta qualità, quella qualità che parla di storia e cultura del Made in Italy, che si può toccare con mano al piano inferiore dello store dove si trova una bottega permanente con un artigiano fiorentino Genten che personalizza ed incide le borse acquistate all’interno del negozio. Una passione per il fatto a mano con cura che tanto ha affascinato Kunihisa Okada, fondatore dell’azienda, che spiega inoltre a Modaonline il valore green portante del gruppo di cui è presidente, nato nel 1965 e che fattura 150 milioni di euro all’anno: “Tutto il nostro operato ruota intorno ad un concetto dondamentale, che perseguiamo nella creazione di tutti i nostri prodotti: il rispetto dell’ambiente. Ci impegnamo infatti contro l’inquinamento, utilizzando pelli rigorosamente selezionate che trattatiamo con colori vegetali, a cui si aggiungono materiali naturali come legno, bambù e pietre. Le parti metalliche, quali il ferro, l’ottone e gli elementi di fissaggio, vengono usati senza elaborazioni e placcature, tutte senza nickel, in modo tale da rimanere elementi riciclabili. Le lavorazioni sfruttano al meglio le caratteristiche originali di ogni materia prima, tutte utilizzate attentamente senza sprechi. Abbiamo scelto Firenze perchè queta città così intrisa di storia e cultura mi affascina molto, e intendiamo inaugurare così nuove opportunità di business sul suolo italiano. Come gruppo, per il 2012 contiamo di crescere del 20%, e del 30% con il marchio Genten. Siamo molto attenti inoltre, sul piano delle strategie, con la promozione sul web tramite il sito e il social network Facebook”. Una nuova apertura quindi, che apre la strada ad un’avanzata sul fronte retail per Kuipo Co. Ltd che ha infatti in programma, dopo Firenze, di aprire altri monomarca a insegna Genten a Venezia e a Roma, che si aggiungeranno alla rete distributiva che vede il brand presente in monomarca a Parigi e Beijing e undici boutique in Giappone.

Monica Codegoni Bessi

Annunci
Categorie: Notizie | Tag: , , , , | 2 commenti

Navigazione articolo

2 pensieri su “Quando il Giappone sceglie l’artigianalità fiorentina

  1. giuseppe

    salve, vorrei far conoscere al pubblico giapponese la mia attivita artistica di terrecotte, come mettermi in contatto? a chi mandare delle foto velocemente?

    alberto bellini, giuseppe violini da orvieto e piacenza

    • ciao Giuseppe.. se hai un po’ di pazienza tra pochi mesi saremo on-line con il progetto .. così potrai proporre le tue terracotte a tutto il mondo

      seguici e magari manda via e-mail qualche immagine dei tuoi lavori

      a presto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: