“Cibarti”. Detto, fatto! Cibo e artigianato in fiera a Lecce (fino all’1 Maggio )

Fino al Primo Maggio Lecce Fiere ospita Cibarti, l’Expo 2012 dedicata al artigianato artistico e agroalimentare

Sei a due passi dal tendone di Lecce Fiere e casualmente lo stomaco inizia già a borbottare. Ancora non hai visto nulla ma dentro di te serpeggia una certezza: stai per entrare in un luogo dal quale è quasi impossibile uscirne a mani vuote. Un luogo che scongiurerà per sempre l’abitudine che dopo il dolce il salato non ci sta, e che alle sei del pomeriggio ti regalerà un simpatico aperitivo fatto di formaggi, salumi, miele e liquirizia. Tutto insieme. Inutile fare gli schizzinosi.

“Cibarti Expo 2012” è a Lecce Fiere in Piazza Palio e fino all’1 Maggio è pronta ad accogliere tutti gli amanti dell’artigianato artistico e agroalimentare. Cibarti è un nome che suona bene. Cibo e arte, arte e cibo. Un sacrilegio slegare questi due termini anche se quell’arti sta sia per arte che per artigianato. Cibarti è un nome che piace perchè racchiude in sé l’essenza della passeggiata in quei corridoi: mangiucchiare. E comprare, se possibile. E poi ammirare il talento degli artigiani che stand dopo stand, offrono prodotti diversi e interessanti da conoscere e ammirare.
La signora che lavora il tombolo cattura l’attenzione. Sembra arabo eppure lei lo lavora in modo semplice, come se le sue mani si muovessero da sole e da sempre in quel modo, e probabilmente è proprio così. E poi c’è chi crea i cestini in vimini, le selle per i cavalli, i bijoux.
I prodotti hanno il fascino dell’artigiano che conosce alla perfezione un’arte da tramandare ai posteri o da regalare per qualche minuto ad un attento osservatore. Pochi passi e davanti agli occhi dei presenti e dei golosi ci sono i dolci. Si lavora lo zucchero, si lavora il cioccolato, si lavora sulle mani che con troppa velocità scivolano in borsa alla conquista del portamonete. Perchè assaggiare vuol dire quasi sempre comprare, vista la bontà delle delizie presenti e provenienti da diverse zone d’Italia e soprattutto dal Salento.
Una teca contenente circa 600 api è uno degli angoli da ammirare. La Signora intenta a vendere il miele e i prodotti che ne derivano, sazia la curiosità e la fame degli “spettatori” spiegando la vita delle api e porgendo un cucchiaino “delle meraviglie”. Su di lui il miele ai fiori d’arancio o la crema di nocciola, se preferite.
E poi formaggi dall’odore inebriante, salumi dall’aspetto invitante e vari preparati e cremine che adagiati sul pane corrispondono all’aperitivo perfetto.
Infine, o all’inizio, dipende dal giro che scegliete di fare c’è l’Oro Nero. Così viene definita da chi la vende la liquirizia abruzzese. Un pezzo nerissimo che si spacca con il martello. Caramelle, fili di liquirizia, liquirizia liquida, c’è tutto.
L’expo, promossa da Camera di Commercio di Lecce e Confartigianato Imprese Lecce, con il sostegno di Regione Puglia (Assessorato alle Risorse agroalimentari e Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo), Unione europea – Fondo di Sviluppo regionale, Puglia Promozione, UnionCamere Puglia, Provincia e Città di Lecce e allestita da Big Bang snc, è un’occasione per conoscere espositori e delizie provenienti da tutta Italia e per dare risalto ai prodotti salentini che sono diventati una bandiera di garanzia della cultura culinaria del territorio in tutto il mondo

Advertisements
Categorie: Fiere di artigianato italiano, Notizie | Tag: , , , , , , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: