Angelo Inglese | Madeinitaly For Me

See on Scoop.itMadeinItalyfor.me
Angelo Inglese è partito idealmente da Ginosa alla conquista del mondo. Ha cominciato quando appena ventenne perse il padre e decise di dedicarsi alla sartoria di famiglia ed oggi è famoso in tutto il mondo.

MadeinItalyfor.me‘s insight:

Parla del suo lavoro e sembra tornare bambino.I suoi occhi brillano come quando nonna Annunziata lo teneva sulle ginocchia e lui “giocava” con i tessuti della sartoria di famiglia, fondata nel 1955. E il suo papà gli insegnava il “tocco” che ha poi trasformato questo straordinario artigiano nel camiciaio più famoso del mondo. Un capo griffato Inglese è un´opera d´arte desiderata da reali e ministri. La sua fama è stata definitivamente consacrata quando il principe William d´Inghilterra gli ha affidato il compito di disegnare la camicia del matrimonio con Kate. Ma gloria e denaro non hanno scalfito la sua passione. Si muove nella sua sartoria come in una chiesa. Studia i tessuti e i particolari dei suoi capi con l´attenzione di chi ha il compito di sgrezzare un diamante. «Da mia nonna ho ereditato la grande curiosità e la voglia di scommettere sulla qualità. Di mio ho messo la voglia di trasferire all´estero la vera essenza del made in Italy. Che non può ridursi ad una griffe. Ma deve tradursi in eccellenza. È questo che il mondo si aspetta dagli italiani. E nel campo della moda la qualità per noi resta la scelta vincente».

See on www.madeinitalyfor.me

Annunci
Categorie: Notizie, Storia AWS | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: